Luoghi,  Luoghi della Lombardia,  Varese

Il borgo di Pino sulla Sponda del Lago Maggiore

Pino sulla sponda del Lago Maggiore è un centro della provincia di Varese.

Fino al 2014 era autonomo e deteneva il primato di essere il comune italiano con il nome più lungo, 30 caratteri.

Da quando è stata soppressa l’autonomia, è stato aggregato, come frazione, al territorio del nascente comune di Maccagno con Pino e Veddasca.

 

La zona

Il centro abitato di Pino è situato su di un promontorio Roccioso chiamato Sasso di Pino , questa locazione regala dal paese una  vista suggestiva sulla parte svizzera del Verbano e sulla quella piemontese.

Pino è un paese che cresce verticalmente.

Si parte dalla località Zenna(193m), posta sulla riva del lago, dove si trova la frontiera con la Svizzera.

A 289 m.s.l., si trova il centro abitato principale, dove si trova la chiesa, il comune e la maggior parte della popolazione.

La parte più alta è quella dei cosiddetti “Monti di Pino”, zona montuosa che arriva fino ad un’altezza di 1375m.

La parte principale del villaggio è contraddistinta da lievi salite e discese, le vie sono quasi tutte in pavè, ombrose e strette.

Il centro di aggregazione per gli abitanti, è la piazza del paese, Piazza della  Vittoria dove, gli anziani del paese si ritrovano per scambiarsi quattro chiacchiere.

Caratterizzano il borgo la torre medievale, sede delle poste, i vecchi lavatoi che sono testimonianza della vita passata delle sponde del lago.

La Chiesa

Degna di nota è anche la chiesa, dedicata a San Quirico, completamente affrescata al suo interno.

Posta in posizione rialzata rispetto al paese, dalla piazza della quale si gode un’ottima vista verso la zona sud del Lago Maggiore.

Luogo di villeggiatura

E’ un paese posto in un luogo panoramico, raggiungibile facilmente da Milano.

Essendo un territorio di confine è ambito sia dagli italiani che lavorano come frontalieri sia che da svizzeri, tedeschi e ultimamente da finlandesi come luogo di villeggiatura.

Nei boschi che attorniano il paese, se si è fortunati, è possibile scorgere anche cinghiali e caprioli.

Nel periodo autunnale è possibile raccogliere le castagne.

Nel sottobosco, è possible trovare alcune varietà di funghi commestibili.

Da visitare vi è anche il vicino borgo di Tronzano Lago Maggiore.

Attività sportive e ricreative

Le attività sportive praticabili a Pino sono quelle legate al lago, partendo dal wind surf, canoa e vela.

La zona collinare e boschiva permette anche agli appassionati di trekking di espolare la zona.

Vi è anche un piccolo campo da calcio.

Come arrivare a Pino

E’ possibile raggiuingere il paese utilizzando la superstrada 394.

Pino ha anche una stazione ferroviaria gestita dalle ferrovie svizzere.

GALLERIA

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: