NOTIZIE SUL PAESE

Castelluccio è una frazione di Norcia in provincia di Perugia posto a 1427m di altitudine.

Il paese si trova nel Parco Nazionale dei monti sibillini sopra ad un colle che domina l’Altopiano di Castelluccio.

Abbiamo visitato questo centro poche settimane prima che un devastante terremoto lo distrugesse  completamente.

Questo breve “articolo” ha l’umile intenzione di essere un modo per ricordare quello che era il paese con l’auspicio che venga ristabilita, per gli abitanti e per chiunquea ama questo luogo, una normalità più prossima possibile a quella prima del terremoto.

QUALCHE NOTIZIA STORICA

Nella zona  di Castelluccio, sin dal periodo romano era presente un centro abitato, durante degli scavi sono state portate alla luce numerosi reperti di questo periodo.

Oltre ad oggetti fu trovata anche una tomba di un soldato romano.

L’attuale borgo  è stato edificato come risposta alle nuove esigenze della pastorizia, maggiore attività economica del luogo

 

PASTORIZIA E AGRICOLTURA

Data la particolare conformazione del territorio e dell’altudine, l’attività  principale delgi abitanti è quella legata alla pastorizia e all’agricoltura.

La lenticchia è il simbolo di Castelluccio, questo legume fiorisce tra Maggio e Agosto e in passato tutta la raccolta era manuale ora, tra Luglio e Agosto è possibile vedere numerosi macchinari all’opera.

 

TURISMO

Grazie anche all’attrattiva del luogo, in particolar modo durante la fioritura primaverile, nell’ultimo periodo si è sviluppata anche l’impresa legata al turismo (botteghe di prodotti tipici, bar e ristoranti).

Le vie tortuose e strette, per proteggersi dal freddo e dal vento, caratterizzano il borgo così come le scritte sui muri che raccontano vicende legate alla vita di tutti i giorni

Edficio storico degno di nota è la chiesa di Santa Maria Assunta.

LA FIORITURA PRIMAVERILE

Durante il periodo primaverile fino alla prima metà di Guigno è possibile vedere uno dei grandi spettacoli che rendono famosa Castelluccio la fioritura dell’altipiano:

In questo periodo numerosi fiori tra cui narcisi, trifogli, ranuncoli, viole e molte altri, si fanno ammirare in tutto il loro splendore.

TERREMOTO

Purtroppo il 30 Ottobre del 2016 un sequenza di scosse hanno distrutto gran parte del paese  facendo crollare la chiesa e numerose abitazioni.

Lo scopo del presente scritto, come già citato è quell di aiutare nel nostro piccolo e per quel che ci riesce a non dimenticare questa meraviglia italiana ed europea.

La speranza è che l’aiuto di tutti possa dare una spinta alla ricostruzione e messa in sicurezza del luogo con l’obiettivo di ridare all’umanità questo unico tesoro.

GALLERIA

LINK UTLI

sito ufficiale

MAPPA

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.