Itinerari,  Itinerari lombardi,  Varese

TRA I BOSCHI DEL LAGO MAGGIORE DA PINO A BASSANO

UNA  ZONA POCO CONOSCIUTA

L’itinerario di oggi parte da una tranquilla località affacciata sul Lago Maggiore,  una volta comune a sè stante, ora frazione: Pino sulla Sponda del Lago Maggiore (289  m s.l.m.). Un vero luogo del silenzio, tra montagne e lago, a pochi chilometri dalla Svizzera.

Qui molti Svizzeri, Tedeschi e qualche Italiano vengono a godersi il lago, lontani dalla caoticità di altre località lacustri lombarde ben più note.

IMG-20160806-WA0002

LA PARTENZA DA PINO

La passeggiata comincia dalla piazza centrale del paese, Piazza della Vittoria.

E’ bene informarvi che Pino è per lo più chiusa al traffico, quindi vi consigliamo di parcheggiare la vostra auto nel parcheggio ubicato ai piedi del centro del paese e di salire fino alla piazza a piedi.

Per chi volesse raggiungere Pino in treno, può farlo dalla piccola stazione di Pino-Tronzano e poi calcolare circa venti minuti per raggiungere la piazza a piedi.

In piazza della Vittoria troverete i cartelli della Pro Loco che indicano i vari sentieri in partenza da questo punto: Seguite i cartelli per “Tronzano” e “Bassano”.

Salite per via Giovanni XXIII, passando accanto alla torre civica (parte di un’ antica fortificazione medievale ormai perduta ed ex ufficio postale del paese).

LA CHIESA

Proseguendo per la salita si raggiunge la chiesa del paese, dedicata a S.Quirico, da dove, sulla vostra destra, potete godervi un rilassante panorama sul lago Maggiore.

img_20160925_145402

 

Continuando a risalire, la strada asfaltata diviene sterrata e piacevolmente ombreggiata dai castagneti, che in autunno diventano paradiso di funghi e castagne.

SALITA A BASSANO

Andando oltre, trovate un bivio, dove  mantenere la destra, seguendo il cartello “Tronzano”,qui trovate due possibili sentieri per raggiungere “Bassano”(533 m s.l.m.):

SENTIERO PIU’ DIFFICILE

Un sentiero irto e più faticoso appena più avanti sulla sinistra e con 35 minuti di cammino sarete già a Bassano.

SENTIERO PIU’ FACILE

Consigliamo di proseguire per il sentiero 141 per Tronzano, dove vi imbatterete in un sentiero indicante “Bassano” sulla sinistra della strada, che vi porterà in meno di un’ora a destinazione. Questo secondo sentiero è una mulattiera ombreggiata in  lieve salita che termina su una strada asfaltata. (Anche se non molto trafficata, fate attenzione ai possibili mezzi in transito!)

A questo punto si attraversa  la strada e si raggiunge il proseguimento del sentiero nr. 134 che porta tramite una mulattiera a Bassano.

Dopo un tratto nell’abitato, il percorso prosegue per il bosco. Salendo, trovate lungo il percorso una cappelletta dedicata a S.Sebastiano. Anche in questo ultimo tratto bisognerà attraversare con attenzione ancora la strada asfaltata e riprendere il sentiero 134.

 

img_20160925_151833

La mulattiera prosegue in salita e in quindici minuti, raggiungerete Bassano: In questo ultimo tratto troverete un ulteriore punto panoramico sulla sinistra e infine, dopo la curva, intravedrete in lontananza la bella chiesetta di Bassano, attorniata dal suo abitato. Vi consigliamo di perdervi nel silenzio delle sue viuzze, a tratti interrotto dal solo vociare dei bambini. Esplorate, osservate : Il vecchio lavatoio, l’antica fonte battesimale, il mulino di Bassano.

Per chi non volesse concludere il percorso qui, è possibile dalla piazza del paese prendere il sentiero per il Lago Delio e la Val Veddasca.

Per riscendere verso Tronzano e infine Pino, vi consigliamo di passare per il santuario di “S.Maria Assunta”, qui finalmente godrete di uno dei più bei panorami del lago (Vedere per credere!).

img_20160925_153051  img_20160925_153058

Prendete poi il sentiero che scende, costeggiando il santuario sulla destra. Scendete con prudenza, poichè abbastanza ripido e scivoloso. Seguite infine le indicazioni per Tronzano e tenete la destra per tornare a Pino.

Lungo la discesa, trovate un’azienda agricola immersa nel verde con bovini al pascolo e arnie per l’allevamento di api per il miele.

TRONZANO

img_20160925_165601-copia-copia

Il sentiero è consigliatissimo per chi cerca tranquillità e rifugio dalla caoticità. E’ meglio però evitare la salita tramite mulattiera con i bambini.

Bassano è raggiungibile sia a piedi che in auto tramite una ben più comoda via asfaltata.

 

GALLERY

Maps

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: