BUCHE DI NESE: pozze d’acqua fresca a pochi chilometri dalla città

BUCHE DI NESE: pozze d’acqua fresca a pochi chilometri dalla città

DOVE SONO

Le buche di Nese, altrimenti dette pozze di Burro, sono dei piccoli laghetti formati dal fiume Nesa che scende dalla prealpi Orobiche (Corna Bianca) fino a raggiungere la frazione di Alzano Lombardo (Burro).

Il sentiero 532

Per arrivare alle pozze vi consigliamo di lasciare la vostra macchina a Burro (Fraz. Alzano Lombardo), nei pressi della chiesa della frazione oppure vicino alla Trattoria del Brugo.

Da qui si ridiscende un tornante e si prende a sinistra la Via Burro (località ca’ Nedia) e si prosegue tra le ultime case della frazione, bisogna tenere il sentiero sulla sinistra (Troverete su un muretto il numero del sentiero “532”).

Scendendo, man mano per il sentiero, vi accorgerete di immergervi sempre più in una vallata verdeggiante e apparentemente incontaminata.

Ad un centro punto, vedrete un sentierino purtroppo non troppo visibile sulla sinistra (se proseguirete dritto, vi accorgerete ben presto di aver sbagliato strada, poiché proprio come noi, vi ritroverete in una via che conduce ad un’abitazione privata). Prendendo, invece, il sentiero giusto sulla sinistra, vi immergerete pian piano nel bosco e infine scendendo per il sentierino sulla destra, troverete finalmente il fiume e poco più in là la prima pozza.

La prima pozza

Questa pozza è raggiungibile anche dai bambini, mentre il resto del sentiero è altamente sconsigliato ai più piccoli, infatti il sentiero si inerpica per le rocce e purtroppo è ben poco curato. Vi consigliamo di prestare molta attenzione. Purtroppo in questo luogo qualche anno fa è avvenuto anche un incidente mortale.

La seconda pozza

Risalendo la roccia con una certa attenzione e riscendendo dall’altra parte troverete un’altra pozza un pochino più ampia. Tutta la zona si presta a un pomeriggio di piacevole relax o a un bel pic-nic.

Per i più coraggiosi c’è la possibilità di immergersi nell’acqua e rinfrescarsi dalla calura estiva.

 

Fate attenzione…

Noi ci siamo fermati alla seconda pozza, abbiamo esplorato un po’ la zona, ma la maggior parte dei sentieri non è più curata e perciò molto pericolosa.

Abbiamo visto alcuni ragazzi della zona che si sono avventurati a raggiungere le altre pozze passando per il letto del fiume. Se pensate di farlo, siate ben equipaggiati!

Per chi cerca una passeggiata semplice e breve, consigliamo quindi di prepararsi un bel cestino da pic-nic e godersi l’acqua fresca della prima pozza. Facilmente raggiungibile, ma non per questo meno bella rispetto alle altre! E con questo, vi auguriamo un piacevole relax!

GALLERIA

MAPPA

 LINK UTILI

Itinerari della Lombardia

 

Paola

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: