Cassoeula

Cassoeula

La cassoeula è un piatto tipico della tradizione culinaria milanese e lombarda in generale

STORIA

La nostra viariante nasce all’inizio del 900, inizialmente veniva consumato nel periodo della festa di San Antonio il 17 Gennaio periodo in cui venvano macellati i maiali.

Il piatto è legato alla tradizione contadina in quanto, i pezzi di carne usati sono quelli più economici  e servono per dare sapore ad un vegetale molto consumato nel periodo invernale da i più poveri, la verza

Molte ricette della tradizione culinaria europea, sopratutto quella francese,  hanno carattteristiche simili alla cassoeula.

E’ usanza consumare la cassoeula il primo di novembre

Ingredienti per sei o sette persone

-1.500-1600 g. verze

-2 verzini a persona

-800/900 g. costine di maiale

– 2 o 3 piedini di maiale puliti

-250 g. cotenne di maiale ben pulite e raschiate (occhio ai pelucchi che possono rimanere)

-2 orecchie di maiale ben pulita

-uno o due musetti di maiale

-due codini di maiale

-80 g. di Burro

-250 g. carote

-250 g. sedano

-150 o  160 g. cipolla

-brodo, preferibilmente di carn

– eventaulmente un bicchiere vino bianco secco

-sale quanto basta

Molti al posto dei verzini preferiscono la luganega

Preparazione

Tempo di cottura: 3 ore circa

Fate bollire per 50 minuti , in acqua salata le orecchie e le cotenne del maiale, e per 1 ora i piedini, dopo averli raschiati e “rasati”; scolateli e tagliateli a pezzetti.

Fate rosolare per circa 10 minuti le costine con poco burro in modo che si coloriscano appena, poi toglietele dal fuoco e tenetele da parte; fate lo stesso in un’altra pentola con i salamini verzini bucherellati e la luganiga tagliata a pezzi piuttosto grossi. Mondate e lavate le foglie di verza, poi mettetele in una pentola senza sgrondarle dall’acqua dell’ultimo lavaggio. Coprite e fatele appassire a fuoco basso.

In una capace casseruola sciogliete 60 g di burro e fatevi rosolare la cipolla tritata, poi unite il sedano e le carote anch’essi tritati; appena si sono coloriti, unite i salamini e la luganiga, sfumate con un bicchiere vino, lasciatelo evaporare, bagnate con poca acqua e fate cuocere per circa 10 minuti a fiamma moderata.
Quindi unite tutta la carne e dopo qualche minuto aggiungete le verze, mescolate bene e se necessario aggiungete poca acqua. Cuocete a fuoco basso per circa 1 ora o fino a quando la carne non si staccherà dagli ossi; se si asciugasse troppo bagnate con poca acqua. A metà cottura aggiustate di sale e pepe.
Lasciate riposare la cassoeula per 20 minuti prima di servirla.

Un consiglio potrebbe essere quello di consumare la cassoeula con la polenta.

GALLERIA

Andrea

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: