Grazzano Visconti: Sogno o realtà?

VIAGGIO NEL PASSATO?

Avete mai sognato di prendere una macchina del tempo e improvvisamente trovarvi nel passato? beh, se il medioevo è il vostro periodo storico preferito, vi consigliamo di fare un salto a Grazzano Visconti. Ma non fatevi ingannare…si tratta di una meravigliosa finzione storica!

Vi spieghiamo perché.

QUALE ORIGINE HA GRAZZANO VISCONTI?

Grazzano Visconti è una frazione di soli 180 abitanti del paese Vigolzone, in provincia di Piacenza. Il borgo nasce intorno a un castello risalente al 1400, voluto dall’aristocratico Giovanni Anguissola, sposo di Beatrice Visconti, e per questo motivo successivamente e ancora tutt’oggi proprietà della famiglia dei nobili Visconti.

L’edificio è quindi ora privato e non visitabile, ma il parco di 150.000 mq che lo circonda (comprensivo di un bel labirinto) è invece aperto al pubblico per visite guidate in certi periodi dell’anno.
Per informazioni visitate il sito di Grazzano Visconti.

SOGNO O REALTA’?

Il castello è nel cuore del borgo di Grazzano Visconti. Ma il borgo stesso, diversamente da quanto si potrebbe pensare con un primo sguardo, non è affatto risalente al periodo medioevale. Se si approfondisce la storia del borgo, ci si accorgerà di essere stati “ingannati”.

Si tratta, infatti, della realizzazione del sogno di Giuseppe Visconti di Modrone nei primi del 1900 da parte dell’architetto Alfredo Campanini. Dopo anni di oblio del castello e della zona agricola limitrofa, pensò di ridare splendore alla zona, dandogli un nuovo “background” storico.

Le stradine acciottolate illuminate tiepidamente dalla luce delle lampade, le porte medievali della città, i ponticelli e le fontanelle aiutano sicuramente ad alimentare l’illusione.

BOTTEGHE ARTIGIANE

Con la creazione del nuovo borgo, vennero avviate dal Visconti anche le prime botteghe artigiane per l’insegnamento di arti e mestieri, ancora tutt’oggi esistenti intorno al castello. Per questo motivo, il borgo vanta la nomina di “città d’arte”, conferitagli nel 1986 dalla regione Emilia-Romagna, attraendo milioni di visitatori l’anno.

Le arti del borgo sono diverse: ferro battuto, legno, ceramica, vetro e infine carta.

MERCATINI DI NATALE E ALTRI EVENTI

Immergetevi nell’atmosfera natalizia del borgo, quando le luminarie a festa e le opere degli artigiani si mostrano nel loro splendore. Soffermatevi ad osservare, a curiosare e magari a comprare qualche souvenir del passato…Vi apparirà come un grande quadro plastico di bancarelle, camioncini street –food, giocolieri, comparse vestite da renne o Babbi Natale e musicisti di strada. Natale è un periodo veramente speciale per godersi l’atmosfera del borgo, vale la pena fare una visita… I mercatini sono aperti nei fine settimana fino al 6 Gennaio. 

Tante sono le manifestazioni che si susseguono durante l’anno nel borgo, tra le quali il Corteo Storico a maggio oppure la gara di arceria (Torneo de lo Biscione) ad ottobre.

Per ulteriori informazioni sugli eventi in corso, consultate il sito ufficiale del borgo.

MONUMENTI & MUSEI

Se preferite visitare il borgo con un po’ di tranquillità, vi consigliamo di evitare i giorni affollati delle feste.

Oltre al parco del castello, vi stupirà la Corte Vecchia (un’area agro-turistica di 7000 mq costituita da fabbricati) oppure il palazzo dell’Istituzione (sede della fondazione Visconti e ora ospitante il museo delle torture). Un altro museo cittadino merita una visita: Il museo delle cere di Grazzano.

MITI E LEGGENDE

Grazzano Visconti vanta, proprio come tanti antichi borghi, una propria leggenda. In paese si narra del vagabondare di un fantasma. Si tratta dello spettro di Aloisa, sposa gelosa di un capitano di Milizia, morta a seguito del tradimento del marito.

Troverete la sua statua piccola e cicciotta nella piazza del Biscione ad accogliere sotto il suo sguardo i tanti visitatori.

PARCHEGGIO

Per raggiungere Grazzano, vi consigliamo l’auto. Un parcheggio, adibito all’accoglienza dei turisti, si trova nelle brevi vicinanze del borgo a circa €4 al giorno per le auto/ €3 per le moto.

UN ULTIMO CONSIGLIO

Vi consigliamo di approfittare di questi giorni di feste natalizie per fare una visita del bel borgo…Piacerà sia a grandi che piccini!

 

Galleria

Mappa

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: