Villa del Balbianello: un bene FAI di una bellezza sorprendente!

=================================================================================================================================================

In occasione delle giornate FAI (fondo ambiente italiano) di primavera , sicuramente una bella iniziativa che permette con una piccola offerta di accedere a dei beni FAI di inestimabile bellezza, siamo riusciti a visitare questa meravigliosa villa affacciata sul Lago di Como. Non siamo soliti fare articoli su beni storici o monumenti, preferiamo parlarvi di natura e montagna, ma questa volta il luogo merita veramente di essere raccontato e (se non lo conoscete) scoperto!

La villa è il bene FAI più visitato dell’anno 2022, molto amata soprattutto dagli stranieri, anche grazie alle ambientazioni hollywoodiane come Star Wars e 007.

La storia di Villa del Balbianello

La villa è un vero scrigno di bellezza affacciato sul Lago di Como.  Si trova più precisamente a Tremezzina (CO), affacciata sulla penisola boschiva di Lavedo e baciata dalle acque del Lario. La villa è infatti raggiungibile sia via lago (con i taxi boat) sia via terra dopo una bella passeggiata semplice e piacevole di mezz’oretta su e giù per i leggeri pendii della penisola (carrozzabile e idonea anche ai passeggini!). La dimora e il suo splendido parco risalgono al XVIII secolo con l’ideatore Cardinal Durini, ma fu un sogno romantico divenuto ancora più realtà grazie al suo ultimo proprietario Guido Monzino, un imprenditore e un avventuriero, che nei suoi numerosi viaggi intorno al mondo ha raccolto cimeli delle sue imprese ancora visibili all’interno della villa stessa.

All’interno della villa potreste visitare il Museo delle Spedizioni, con cimeli riguardanti le avventure alpinistiche di Guido Monzino. Egli fu infatti un grande alpinista e il primo italiano a scalare l’Everest! 

Il Monzino amò talmente tanto questa villa che oltre ad arricchirla con i suoi ricordi di avventuriero, qui vi fece costruire la sua sepoltura. La troverete in un angolo abbastanza nascosto del parco. Nel 1988 la villa venne infatti poi donata da Guido Monzino al FAI che se ne occupa ancora tutt’oggi!

Il parco di Villa del Balbianello

Appena entrati dal cancello del parco di Villa del Balbianello, vi accorgerete subito di come la dimora regali uno dei più bei scorci di panorama sul Lario. Un panorama quasi a 360° che domina il Lago di Como da Carvagnana fino a Bellaggio. Il giardino è uno splendido tracciato di statue storiche, cipressi, piante di limoni, terrazze panoramiche, panchine dove rilassarsi e fioriture multicolori. Merita sicuramente una menzione speciale la loggia settecentesca da cui si gode un meraviglioso panorama del lago e la chiesetta bianca (ora negozio turistico) che si trova nella parte bassa del giardino. Il parco si presta sicuramente per una splendida e semplice passeggiata primaverile vista lago!

Le potature della Villa del Balbianello sono altrettanto interessanti e splendide, tutto è curato nei minimi dettagli dai giardinieri di Villa del Balbaniello. Affacciato a una terrazza sul lago, potrete ammirare anche un maestoso albero potato ad ombrello, chiamato “il Leccio di Villa del Balbianello”. La sua caratteristica forma permise a Guido Monzino di poter ammirare tranquillamente dal suo studio la vista del lago al di fuori della finestra!

Come raggiungere Villa del Balbianello

Per raggiungere Villa del Balbianello è possibile lasciare la propria automobile nel parcheggio Mercato di Via degli Artigiani a Tremezzina (Loc. Lenno) oppure nei vari parcheggi del paese (via Diaz o via Pellico). Purtroppo i posti auto non sono molti e il traffico in zona è intenso specialmente in estate,  quindi in realtà potrebbe risultare più facile raggiungere direttamente la villa via lago con taxiboat privati oppure prendendo il battello pubblico che vi lascerà sul lungolago di Lenno per poi proseguire a piedi fino alla villa. 

Se si arriva via terra, quindi da Via degli Artigiani e dal lungolago di Lenno, calcolate un percorso di 1 km con un tratto in salita percorribile anche con passeggini, percorribile in 25 minuti circa. Sicuramente se non avete difficoltà a camminare, si tratta del percorso più bello per accedere alla villa. Vi troverete ad attraversare dei boschi con scorsi meravigliosi sul lago prima di raggiungere il giardino della Villa del Balbianello. Un modo per fare qualche bella foto in più rispetto a chi arriva diretto col taxiboat.

Noi abbiamo proprio scelto quest’ultima opzione e abbiamo usato il passeggino senza problemi!

Il Lungolago di Lenno e la Greenway del Lago di Como

Dopo la visita alla villa, vi consigliamo di ritornare sui vostri passi e da Via degli Artigiani proseguire per il lungolago di Lenno, che fa parte del percorso della Greenway del Lago di Como. Fermatevi a prendere un buon gelato e rilassatevi al sole.

Se invece preferite camminare un po’, seguite le frecce che indicano la Greenway: una passeggiata piacevole adatta a tutti che percorre la sponda occidentale del lago di Como. Si tratta di circa 10 km che attraversano numerosi borghi tra cui Colonno, Ossuccio, Lenno, Tremezzo.

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.