Corenno Plinio: Il borgo medievale di Dervio (LC)

Il paese

Corenno Plinio è una frazione medievale di Dervio e si trova sulla sponda EST del Lario su di uno sperone roccioso alle pendici del monte Legnoncino. Grazie alla sua posizione il borgo domina la parte centrale del lago.

Storia

L’insediamento di Corenno Plinio nacque probabilmente in epoca romana e da sempre è stato denominato “Coreno” o “Corenno”.

Durante tutta la sua storia, il villaggio, grazie alla sua posizione strategica, ha cambiato diverse dominazioni: Dal Ducato di Milano (dove mantenne una sua autonomia) fino al periodo napoleonico (in cui divenne parte di Dervio). Nel periodo della dominazione austriaca invece riacquisì l’autonomia come paese a sé stante.

Quando avvenne l’unità d’Italia, per distinguerlo da altri paesi con lo stesso nome, gli fu aggiunto il toponimo di “Plinio”, in quanto si credeva che il celebre poeta romano possedesse ville in questa zona.

Nel 1928 Corenno Plinio tornò ad essere frazione di Dervio.

Cosa Vedere

Il borgo medievale

Il paese, come dicevamo, è di origine medievale. In principio fu una fortezza per proteggere i dintorni in caso d’attacco.

La trasformazione da fortezza a villaggio, invece, avvenne nei secoli successivi con la costruzione dell’abitato vero e proprio. Le case infatti sono incastonate come a formare una scalinata che dal lago (zona porticciolo) porta alla parte più alta del promontorio, dove si trovano il castello e la chiesa.

Forse è proprio questa disposizione del paese a scalinata che ne determina il grande fascino sui turisti!

 

 

Il Castello

Intorno al 1280, il vescovo meneghino Ottone Visconti diede alla famiglia Andreani il feudo di Corenno.

Nel XIV secolo gli Andreani, quindi, decisero di edificare questo castello a pianta quadrata. Del castello oggi è possibile vedere le due torri:

-Una in direzione sud, a forma di vela (cioè aperto al suo interno)

-Una in direzione nord di forma quadrata

Il castello è tutt’oggi uno dei luoghi di maggior interesse del borgo grazie alla sua posizione predominante sul resto del paese. Che arriviate in automobile oppure a piedi dal Sentiero del Viandante sarà la prima cosa che noterete giungendo a Corenno!

 

La chiesa

Il tempio è dedicato a San Tommaso di Canterbury. Fu edificata nel XII secolo e al suo interno si possono ammirare degli affreschi della scuola gotica di Como.

I conti Andreani costruirono all’esterno di questa chiesa le loro Arche di sepoltura, ancora visibili e ben conservate tutt’oggi.

 

 

 

Il belvedere

Su di una piccola parte rialzata del paese, dalla quale si gode di un’ottima veduta delle montagne e dei paesi intorno, è stato realizzato un belvedere. Qui è possibile, tramite appositi binocoli, ammirare alcuni dei luoghi di interesse del Lario e leggerne la storia.

Come arrivare

Si può arrivare prendendo la strada SS36 con uscita Dervio e poi proseguire sulla SP72. Giunti a Corenno conviene parcheggiare nella piazza della chiesa. Il parcheggio è a pagamento tramite APP Easy Parking (€1,50/h).

E’ possibile raggiungere il paese anche passando dal Sentiero del Viandante. Infatti Corenno si trova sulla direttrice che va da Dervio a Dorio.

Ci sarebbe anche l’opzione di fare da Dervio a Corenno a piedi tramite il percorso lungo la statale, ma è molto pericoloso. Quindi vi consigliamo di optare per un più tranquillo Viandante. 

Novità di questi ultimi mesi è che probabilmente nel corso del 2021 verrà posto un ingresso a pagamento per poter accedere al Borgo. Per ora non si sa ancora quando e come verrà gestito il tutto poiché c’è stato un fermo causa pandemia COVID-19. Vi consigliamo quindi di informarvi prima di andare a visitare il borgo.

 

GALLERIA

MAPPA

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: