Lovere: Uno dei borghi più belli d’Italia

Lovere è una bellissima cittadina lacustre affacciata sul Sebino, che grazie ai suoi viottoli vanta il privilegio di fare parte dei “Borgo più belli d’Italia”.

 

Il parcheggio si trova abbastanza facilmente nelle varie stagioni dell’anno, diventando un po’ più arduo da trovare in estate. Noi abbiamo parcheggiato gratuitamente per 3 ore (disco orario in giorni lavorativi) presso il parcheggio tra le Piscine di Lovere e il parco Fanti d’Italia sul lungolago.

 

LA NUOVA PROMENADE

Lasciata la macchina ci siamo incamminati lungo il lungolago verso il centro di Lovere fino alla nuova promenade intitolata alla scrittrice Lady Mary Wortley Montagu e inaugurata nell’Aprile 2020. Un interessante percorso in legno costruito sull’acqua e che permette tramite le vetrate in plexiglass di guardare il lago in tutto il suo splendore. Questa passeggiata vuole ricreare l’effetto dei pali in legno utilizzati per l’approdo delle barche.

Per chi si vuole rilassare, poi, lungo la promenade sono poste due piazzole ribassate dove potersi sedere sui gradoni.

Ma chi è Lady Mary Wortley Montagu? Si tratta di un’aristocratica e poetessa inglese che venne a Lovere per curare le febbri malariche e qui trovò il suo paradiso. Sue sono le parole dedicate a Lovere: “Mi trovo ora nel luogo più amabilmente romantico che abbia mai visto in vita mia” (24 Luglio 1749).

 

IL BORGO

Vi invitiamo poi a proseguire la vostra visita scoprendo il centro storico di Lovere. Rimarrete sicuramente incantanti dalla Piazza XIII Martiri con il suo monumento alla Libertà e i suoi edifici variopinti con vista lago.

Inoltratevi poi all’interno dei viottoli del centro, qui potrete vedere numerose chiese, torri antiche e monumenti storici.

Tra le chiese meritano menzione la chiesa di San Giorgio (che sovrasta il centro storico con la sua imponente struttura), la chiesa di S. Martino (la più antica del paese), il Monastero di Santa Chiara (che oggi ospita le clarisse), Santuario delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa (dagli interni decorati con mosaici e vetrate), Santuario di San Giovanni (posto sul monte Cala, è raggiungibile con una bella camminata dal centro storico oppure tramite auto). Interessante da vedere anche la torre civica del XV secolo con i suoi affreschi e l’orologio e che si trova nella bellissima Piazza Vittorio Emanuele II. Dal centro storico noterete poi che in lontananza si vede una torre medievale, si tratta della torricella del XI secolo.

 

STRADA PER CASTRO

Dopo aver finito la visita del borgo di Lovere, abbiamo ripreso infine la macchina e ci siamo recati verso Castro. Anch’essa una cittadina sul lago d’Iseo, probabilmente meno conosciuta e rinomata di Lovere. Abbiamo parcheggiato in prossimità dell’Orrido di Castro e abbiamo ammirato le scogliere a picco sul lago. Un luogo che lascia senza fiato. In particolare abbiamo sostato sulla balconata di Borlezza e infine via con l’auto lungo la tanto tortuosa quanto panoramica SP ex SS 469. Si tratta di una strada panoramica che passa lungo la roccia a picco sul lago e a un certo punto vedrete benissimo l’orrido. Purtroppo la strada è un po’ pericolosa a nostro avviso da percorrere a piedi o in bici, anche se c’è chi lo fa. 

 

Sperando di avervi ispirato per uno dei vostri prossimi giri, vi lasciamo qui alcuni link per approfondimento:

Sito del comune di Lovere https://comune.lovere.bg.it/

Sito turistico del Lago D’Iseo https://visitlakeiseo.info/

Per ulteriori itinerario in zona lago d’Iseo:

https://www.noilombardia.com/piramidi-di-zone-bs-i-camini-delle-fate/

MAPPA

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: