Al Rifugio Riella dalla Colma di Sormano (CO)

La Colma di Sormano non è solo un bel punto panoramico o l’arrivo dell’arduo Muro di Sormano, ma un punto di partenza per vari itinerari in bici o a piedi (come quello per il Rifugio Riella). Da qui si può, infatti, partire anche per la scoperta di alcuni posti meravigliosi della Valle Assina e del triangolo lariano.

Il nostro itinerario di oggi, come vi dicevo, ci porterà al Rifugio Riella, ai piedi del Monte Palanzone.

DATI SUL SENTIERO

Lunghezza sentiero : 5km

Dislivello : circa 250m

Difficoltà : il primo tratto di media difficoltà (a causa della pendenza), mentre facile l’ultima parte (quasi tutto in piano)

Segnaletica: sentiero numero 1

Il percorso può essere fatto anche con le bici (bisogna essere però allenati)

Parcheggiare alla Colma di Sormano

La Colma ha parecchi posti auto a pagamento (3€ per  4 ore / 5 € intera giornata) o a disco orario. Attenzione, però, perché si tratta di un posto molto gettonato ,              di conseguenza il nostro consiglio è quello di salire presto (intorno alle 9:30 / 10:00) per essere scuri di trovare parcheggio.

Si comincia il sentiero per il Rifugio Riella

Il sentiero per il Rifugio Riella parte in prossimità del cartello che indica la località “Colma di Sormano”, sulla collina poco distante l’osservatorio astronomico.

La prima parte del percorso è una comoda mulattiera che sale con pendenza dolce ma costante. Dopo circa 1 km di percorso si giunge al punto panoramico chiamato Colma di Caglio, da qui si può ammirare l’alta Brianza e una parte della Valle Assina.

Lungo tutto l’itinerario i boschi che incontriamo sono di betulle, faggi e qualche nocciolo ed è un alternarsi di zone asfaltate (quelle più ripide) e tratti sterrati.

Proseguendo, si entra nel bosco, dove il sentiero si stringe e prosegue in piano per circa 200/300 m per poi allargarsi. Infine continua a salire in maniera importante per circa 1.2 km fino alla curva ad in U in prossimità dell’incrocio del sentiero che arriva dal Piano del Tivano, giunti qui cominciamo  a vedere il Monte Palanzone.

Qui si scende verso un altro punto panoramico, detto Braga di Cavallo, e da qui rimanendo in quota, si passa il Monte Croce e più in basso lungo il sentiero la Bocchetta di Caglio.

Dopo pochi metri si arriva a un prato (dove vi consigliamo di sostare se non dovesse esserci posto al rifugio) siamo quasi giunti alla nostra meta.

Dopo aver passato il prato, ci si aprono degli scorci bellissimi sul lago di Como.

Il passaggio affianco al Cippo Marelli ci suggerisce che siamo quasi arrivati…. Percorsi in discesa 250m siamo giunti a destinazione! 

Un rifugio con tavoli sia esterni che interni e con uno stupendo panorama sul lago sottostante!!

Galleria

Mappa

--true--Download file: rifugio riella.gpx

 

LINK ESTERNI

Itinerari Comaschi

Potrebbero interessarti anche...

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: